Monthly Archives: aprile 2016

l Fondi europei 2014 – 2020 per i professionisti: Come finanziarie uno studio professionale singolo associato o Società tra professionisti

Grazie all’Action Plan for Entrepreneurship 2014-2020, approvato alla Commissione Europea, i liberi professionisti sono equiparati alle PMI (piccole e medie imprese) e possono quindi accedere ai bandi per contributo a fondo perduto, al credito agevolato ed alle garanzie pubbliche.

L’accessibilità ai fondi europei da parte dei professionisti costituisce una delle novità della programmazione europea 2014-20.

Di tutto questo parleremo il prossimo 19 maggio, dalle ore 15:30, presso la sede di Europe Direct Pescara – Aurum Largo Gardone Riviera Pescara.

Scarica il manifesto

Scarica il Programma

Scarica la scheda di iscrizione

VADEMECUM AGEVOLAZIONI PER IMPRESE

Il Ministero dello sviluppo economico ha pubblicato un vademecum di tutte le misure e le agevolazioni adottate per le imprese in un’ottica di modernizzazione del paradigma imprenditoriale italiano.
Obiettivo dell’iniziativa è quello di rilanciare il protagonismo delle imprese attraverso la crescita e il rafforzamento della competitività del nostro tessuto produttivo.
L’Handbook, disponibile sia in italiano che in inglese, raccoglie tutte le agevolazioni attualmente fruibili dalle imprese, suddivise in quattro macro-aree di intervento: sostegno alla competitività, sostegno all’innovazione, efficienza energetica, internazionalizzazione. Un focus speciale è inoltre dedicato alle startup e PMI innovative.

Per scaricare la guida :

http://www.sviluppoeconomico.gov.it/index.php/it/per-i-media/comunicati-stampa/2034280-imprese-online-la-guida-con-tutti-gli-incentivi-mise

EUROPE DIRECT INCONTRA DELEGAZIONE STUDENTI AQUILANI

Entusiasmante incontro questa mattina, 13 aprile,  con una delegazione di studenti aquilani coinvolti nel’Iniziativa dell’Ufficio Scolastico regionale d’Abruzzo

“CPS_AQ Programma Partecipazione e Cittadinanza Europea”

Tanti i temi trattati :

- Accesso al front desk Europe Direct e osservazione partecipata all’attività di contatto,
informazione, gestione e coordinamento del Punto Europa Europe Direct con le sue
finalità istituzionali e di comunicazione nei confronti dei Cittadini;
- Live Event eTwinning ore 11:30 – 12:30
- Approfondimento dei temi storici e culturali, delle Istituzioni,
della cittadinanza europea, storia e valori del processo d’integrazione europea, i
Trattati istituitivi, l’allargamento ed i simboli dell’Unione europea, le Istituzioni
europee, forme e contenuti della cittadinanza europea, le politiche di mobilità,
istruzione, formazione e lavoro nell’Unione europea;
- Visita al Parlamentarium con sperimentazione diretta della simulazione di seduta del Parlamento Europeo presso EuropAurum.

Tirocini Frontex in Grecia

 

Frontex, l’Agenzia europea che si occupa della gestione delle frontiere, offre l’opportunità di tirocini presso il Liason Office a Piraeus, in Grecia.
I destinatari sono studenti e laureati, preferibilmente in Economia, Scienze politiche o studi sulle migrazioni, in possesso dei seguenti requisiti: ottima conoscenza della lingua inglese; competenze informatiche. È preferita la conoscenza del sistema UE e di quello greco. Le principali mansioni da svolgere consisteranno in: raccolta dati; supporto in ambito tecnico-amministrativo; supporto nella redazione di relazioni periodiche; organizzazione incontri. La durata del percorso formativo è di 6 mesi prolungabili. Scadenza: 15 Aprile 2016. La candidatura va inviata con l’apposita application form compilata all’indirizzo mail: traineeships@frontex.europa.eu

I See You: corso gratuito in inglese di formazione all’imprenditorialità

 

Nell’ambito del progetto europeo I SEE YOU – Initiative to Foster Social Entrepreneurship Experience for Youth – che coinvolge giovani tra i 18 e i 30 anni provenienti da Austria, Irlanda, Italia, Romania, Slovacchia, Spagna, Regno Unito, si svolge il corso di formazione all’imprenditorialità destinato a chi sta pensando di avviare un’attività d’impresa e mostra un interesse particolare alle competenze nel settore delle Tecnologie dell’Informazione e della Comunicazione. E’ richiesta un’ottima conoscenza della lingua inglese. Il percorso prevede inoltre la possibilità di testare e incrementare le nuove competenze acquisite attraverso la partecipazione a un business game che simulerà un vero e proprio ambiente imprenditoriale.
Per partecipare è necessario inviare un’e-mail all’indirizzo l.bianconi@programmaintegra.it

Erasmus+ è il Programma dell’UE nei settori dell’istruzione, della formazione, della gioventù e dello sport per il periodo 2014-2020.

I settori dell’istruzione, della formazione, della gioventù e dello sport possono fornire un prezioso contributo per aiutare ad affrontare i cambiamenti socio-economici, ovvero le sfide chiave di cui l’Europa si sta già occupando e che la attendono nel prossimo decennio e per sostenere l’attuazione dell’Agenda politica europea per la crescita, l’occupazione, l’equità e l’inclusione sociale.

Azione chiave 1 – Mobilità individuale nel settore della gioventù: 26 aprile 2016; 4 ottobre 2016
Eventi di ampia portata legati al Servizio volontario europeo: 1 aprile 2016 Azione chiave 2
Partenariati strategici nel settore dell`istruzione e formazione: 31 marzo 2016 (a seguito di rettifica)
Partenariati strategici nel settore della gioventù: 26 aprile 2016; 4 ottobre 2016 (a seguito di rettifica)
Rafforzamento delle capacità nel settore della gioventù: 1 luglio 2016 Azione chiave 3
Dialogo strutturato: incontro tra giovani e decisori politici nel settore della gioventù: 26 aprile 2016; 4 ottobre 2016. Per informazioni:http://www.erasmusplus.it/

Europa Creativa – MEDIA: Bando EACEA 16/2015 – Sostegno ai festival cinematografici.

Sostenere lo sviluppo del pubblico come strumento per stimolare interesse nei confronti delle opere audiovisive europee e migliorare l’accesso alle stesse, attraverso attività di promozione, manifestazioni, alfabetizzazione cinematografica e festival del cinema. I candidati devono essere organismi europei (imprese private, organizzazioni senza scopo di lucro, associazioni, organizzazioni di volontariato, fondazioni, comuni/consigli comunali, ecc.) con sede in uno dei paesi partecipanti al sottoprogramma MEDIA e appartenere direttamente o tramite partecipazione maggioritaria a cittadini di tali paesi. Il contributo UE può coprire almeno il 70% dei costi ammissibili.

Date di scadenza: 28 aprile 2016, per le attività dal 1° novembre al 30 aprile 2017. Info su: http://www.media-italia.eu/news/472/on-line-tutti-i-bandi-di-europa%20creativa-s-programma-media.htm

EUROPA PER I CITTADINI 2016

 

1) MEMORIA EUROPEA. Sostegno a: progetti di riflessione sulle cause dei regimi totalitari nella storia moderna dell’Europa (soprattutto, ma non esclusivamente, il nazismo che ha portato all’olocausto, il fascismo, lo stalinismo e i regimi totalitari comunisti), nonché progetti volti a commemorare le vittime dei loro crimini;
sostegno a progetti riguardanti altri momenti cruciali e punti di riferimento nella recente storia europea.
2) GEMELLAGGIO DI CITTÀ E DI RETI DI CITTÀ. Sostegno a: Sostegno a progetti che favoriscono incontri tra cittadini di città gemellate su temi in linea con gli obiettivi del programma. Mobilitando i cittadini a livello locale e europeo per dibattere su questioni concrete, questi progetti mirano a promuovere la partecipazione civica al processo decisionale dell’UE e a sviluppare opportunità d’impegno civico e di volontariato.
3) SOCIETÀ CIVILE. Sostegno a progetti promossi da partenariati e reti transnazionali che coinvolgono direttamente i cittadini. Questi progetti consentono a cittadini di contesti diversi di confrontarsi su temi connessi all’agenda politica europea, dando loro l’opportunità di partecipare concretamente al processo decisionale dell’UE in ambiti legati agli obiettivi del programma. Unicamente per i progetti di gemellaggio di città e di reti di città. Scadenza al: 01/09/2016. Per informazioni:http://www.europacittadini.it

Terzo programma d’azione dell’Unione in materia di salute (2014-2020) – Bando 2016

La Commissione europea presenta il suo terzo programma pluriennale d’azione in materia di salute, per il eriodo 2014-2020. Questo programma risponde alla necessità di integrare gli sforzi degli Stati membri per migliorare la salute dei cittadini e garantire la sostenibilità dei sistemi sanitari, nel contesto della Strategia Europa 2020. E’ stato pubblicato un invito a presentare proposte per l’aggiudicazione di un contributo finanziario ad azioni specifiche sotto forma di sovvenzioni di progetti. I termini per la trasmissione online delle proposte è il 2 giugno 2016. Per informazioni: http://ec.europa.eu/chafea/

Programma Operativo di Cooperazione Territoriale URBACT III 2014-2020, cofinanziato dall’Ue per promuovere lo sviluppo urbano sostenibile.

Giunto alla terza edizione, Urbact III resta il principale programma per lo sviluppo di politiche di sostenibilità urbana anche alla luce delle innovazioni introdotte dei nuovi regolamenti europei sulle politiche di coesione ed in particolare dall’art 7 del Reg. FESR, che danno maggior ruolo, azione e dotazioni specifiche finanziarie alle città. Sostenibilità intesa nelle sue componenti di sviluppo sociale economico ed ambientale.

Il programma quindi opera sulla base di criteri innovativi e miranti all’efficacia delle azioni messe in atto, fondamentalmente e non solo, in tre grossi ambiti: Approccio integrato e interdisciplinare; Coinvolgimento di una pluralità di attori; attenzione alla governance istituzionale orizzontale e verticale.
Urbact non finanzia “investimenti” in senso stretto ma agisce, invece, a monte ed in modo complementare ai fondi strutturali ed alle risorse nazionali (per Italia Fondo di Sviluppo e Coesione) mirando in particolare a superare la carenza di strategia e pianificazione integrata spesso alla base dei principali problemi di gestione delle città a cui, a torto o ragione, si imputano interventi a spot svincolati da una visione coerente e aventi impatti su politiche settoriali spesso configgenti e tutt’altro che sostenibili.
Gli obiettivi operativi del nuovo Urbact III sono quattro:
-Migliorare le capacità delle città di gestire politiche e progetti di sviluppo urbano sostenibile in maniera integrata e partecipativa
-Migliorare i processi di elaborazione delle politiche/strategie di sviluppo urbano sostenibile
-Migliorare le capacità delle città di implementare politiche/strategie di sviluppo urbano sostenibile
-Garantire che i responsabili delle politiche urbane, i decisori, i tecnici abbiano accesso a una conoscenza e condividano il know-how riguardo tutti gli aspetti dello sviluppo urbano sostenibile. Informazioni sul sito web:http://urbact.eu/open-calls-networks.