Monthly Archives: maggio 2016

Il 28 maggio 2016 Europe Direct Pescara ospiterà il progetto PLEASE (Please Let Enjoy a Senior Experience) facente parte del Programma Europeo per le Piccole e Medie Imprese COSME (2014-2020), basato sulla piattaforma ABRUZZOLINK (www.abruzzolink.com) .

L’obiettivo del progetto è quello di lanciare un nuovo concetto di Prodotto Turistico basato sul “fai da te”, utilizzando le nuove tecnologie oggi disponibili (web, smartphone, socials).

Il principale workpackage del Progetto PLEASE è la Realizzazione di un TEST PILOTA, di cui abruzzo.com ne è responsabile, che consiste nell’ospitare in Abruzzo 4 gruppi di anziani (55-70anni) provenienti dai quattro Paesi Europei partner ITALIA, SPAGNA, GRECIA, MALTA, BULGARIA.

Manifesto

EUROPE DIRECT PESCARA ospita il Comitato di Sorveglianza POR-FESR 2014 – 2020 della Regione Abruzzo

Durante il Comitato di sorveglianza – del quale fanno parte i rappresentanti dell’Unione europea, dell’Agenzia della Coesione, del Ministero del lavoro e del partenariato economico e sociale abruzzese – verrà fatto il punto sul cronoprogramma dei primi bandi. Si impegneranno le nuove risorse assegnate all’Abruzzo per il periodo 2014-2010. Si tratta, fino al 2020, di oltre 231 milioni per il Fondo di sviluppo regionale (FESR) e di oltre 142 milioni per il Fondo sociale (FSE). Si comincia con il Comitato di sorveglianza di mercoledì 25 (inizio ore 10.30), dedicato al Programma operativo del Fondo di sviluppo regionale (POR FESR). Porterà i suoi saluti il presidente della Giunta regionale, Luciano D’Alfonso. L’introduzione ai lavori è affidata all’Autorità di gestione unica dei fondi Por FESR FSE, Giovanni Savini. Nella prima parte della mattinata sono previste le informative del responsabile della Dg Regio della Commissione europea, Luigi Nigri e della dirigente dell’Agenzia per la coesione, Carla Cosentino. Nella seconda parte (ore 15.00) i lavori riprenderanno con le seguenti informative: Piano di comunicazione integrato FESR FSE (Antonella Tollis); chiusura Programma 2007-13 e avvio bandi 2014-20 (Giovanni Savini); attività Autorità di certificazione (Elena Sico), attività Autorità di audit (Sergio Iovenitti); contributo del POR FESR 2014-2020 alla strategia Eusair (Giovanni Savini); condizionalità ex ante dissesto idrogeologico (Emidio Primavera), stato di avanzamento del Piano di rafforzamento amministrativo (Giovanni Savini); testo finale della Strategia regionale di specializzazione intelligente (Nicola Commito). A chiusura dei lavori sarà proiettato il video dedicato ad alcune iniziative imprenditoriali rese possibili dalle risorse europee della programmazione 2007-2013, denominato #AbruzzousabeneEuropa. Il video è stato realizzato dal Servizio stampa della Giunta regionale, attraverso le prime dirette dal profilo Facebook Regione Abruzzo. Il secondo appuntamento con il Comitato di sorveglianza, dedicato al programma operativo del Fondo Sociale europeo, è fissato per la giornata di giovedì 26 maggio (ore 11). Si apre con i saluti del presidente della Giunta regionale, Luciano D’Alfonso e degli assessori alle Politiche giovanili e Garanzia giovani, Marinella Sclocco, e alle Politiche del lavoro, Andrea Gerosolimo. Dopo l’introduzione dell’Autorità unica di gestione POR FESR FSE, Giovanni Savini, sono previste le informative del rapporteur Commissione Europea Dg Occupazione, Affari Sociali e Inclusione, Franco Rinaudo, delle dirigenti dell’Agenzia per la Coesione, Carla Cosentino, e del Ministero del Lavoro e politiche sociali, Simonetta D’Ottavio. Una disamina sull’andamento generale di Garanzia giovani, oltre che sulla chiusura della programmazione 2007-2013 è affidata al direttore del Dipartimento regionale Lavoro, Tommaso Di Rino. Alla ripresa del confronto (ore 15,30), sono previste le seguenti informative: Piano integrato di comunicazione FESR-FSE (Antonella Tollis); stato di avanzamento POR FSE Abruzzo 2014-2020 e Piano pluriennale di attuazione 2014-2016 (Tommaso Di Rino), sistema di gestione e controllo (Giovanni Savini); attività Autorità di Certificazione (Elena Sico), attività Autorità di audit (Sergio Iovenitti); stato di avanzamento del Piano di rafforzamento amministrativo (Giovanni Savini). I lavori dei Comitati di sorveglianza del 25 e del 26 potranno essere seguiti in diretta streaming sul portale della Regione Abruzzo

http://www.regione.abruzzo.it/portale/index.asp?modello=articolo&servizio=xList&stileDiv=mono&msv=articolo113017&tom=13017

Festa dell’Europa 2016

La festa dell’Europa celebra la pace e l’unità in Europa. La data del 9 maggio rappresenta l’anniversario della storica dichiarazione di Schuman, Ministro degli Esteri francese, il quale in occasione di un discorso a Parigi, nel 1950, espose la sua idea di una nuova forma di cooperazione politica per l’Europa che avrebbe reso impensabile una guerra tra le nazioni europee. La proposta di Schuman è considerata l’atto di nascita dell’Unione europea.

Per celebrare tale ricorrenza, anche quest’anno Europe Direct Pescara apre le porte al grande pubblico giovane organizzando una Festa durante la quale i giovani (dagli 11 ai 19 anni) saranno invitati a riflettere sull’Europa di oggi e ad immaginare l’Europa del futuro.

All’evento sono, infatti, invitati tutti gli Istituti Scolastici Secondari di I e II grado della città di Pescara che condivideranno esperienze “europee”.

Durante l’evento le scuole (massimo due classi per Istituto) avranno la possibilità di presentare i risultati delle loro esperienze in Progetti europei o di dibattere sui più generali temi legati alla cittadinanza, alla multiculturalità, agli scambi giovanili ricreando, inoltre, un effervescente ambiente di scambio, di apprendimento, di sperimentazione, di gioco e di dialogo che stimoli il confronto e la collaborazione tra tutti i presenti.

Lo Europe Direct Pescara (spazio europeo) farà da cornice all’evento con moduli didattici, giochi, attività di gruppo e strumenti audiovisivi, abbinati a dinamiche interattive per facilitare il coinvolgimento dei giovani e giovanissimi e per esortarli a riflettere sui valori e i diritti proposti dall’UE. Un Focus speciale sarà dedicato al Servizio di Volontariato europeo e alle opportunità di mobilità offerte dall’Unione europea.

Manifesto